Recensioni
1070 letture 0 commenti

Gerontophilia di Bruce LaBruce

di il 04/12/2014
Editor Rating
IL MIO VOTO


AFORISMA
 

Il giovane si masturba spiando il culo nudo e flaccido di un anziano a cui apre la vestaglia

 

Con questo film, Bruce LaBruce abbandona i temi a lui cari (trash, vampiri e cazzi esposti) per realizzare una struggente storia d’amore che ha il sapore del melodramma alla Douglas Sirk ed i toni più moderni di Gregg Araki e Gus Van Sant.
La storia d’amore è tra Luke, infermiere poco più che ventenne, e Mr Peabody, 82enne piuttosto acciaccato.
Il ragazzo ha scoperto già da qualche anno di prediligere uomini decisamente più adulti, dopo l’imbarazzante erezione avuta cercando di salvare un anziano con la respirazione bocca a bocca in piscina. Lavora in un ospizio (quale miglior posto?) dove gli ospiti vengono trattati piuttosto male e resi per lo più innocui dai farmaci. Ed è là che incontra Mr Peabody.
Il desiderio di toglierlo dalle grinfie degli altri infermieri spinge il giovane ad optare per una fuga romantica, aiutato dalla fidanzatina Desire (carinissima libraria, che accetta sorpresa il fatto di essere lasciata per un uomo di 82 anni anche se ancora innamorata).
Il viaggio avvicina ancora di più i due, fino ad un epilogo amaro.
LaBruce espone i corpi senza nessuna censura: accanto al bellissimo Pier Gabriel Lajoie, inquadra in primissimo piano le rughe e le grinze di Walter Borden, che interpreta il fantastico Mr Peabody.
Nonostante il cambio di stile, l’irriverenza del regista resta presente, con scene surreali in cui il giovane ragazzo si masturba davanti al corpo decaduto e svestito dell’amante o quando spia il culo nudo e flaccido di un anziano a cui apre la vestaglia nel sonno.
Un uso sapiente del ralenti sottolinea le scene più intense e conferisce la cifra romantica ad un film che lo stesso regista ha definito come: “una commedia romantica delicatamente perversa“.
La figura della madre, incapace di badare a sé stessa e che s’invaghisce di qualsiasi uomo le presti un po’ di attenzione, è un cliché interpretato benissimo da Moe Jeudy-Lamour. Divertente ed originale la relazione tra il giovane e la sua ragazza, scandita da lunghissimi baci, scambiati citando ossessivamente nomi di donne rivoluzionarie.

Gerontophilia (2013)
Gerontophilia poster Rating: 6.3/10 (410 votes)
Director: Bruce La Bruce
Writer: Bruce La Bruce (story), Bruce La Bruce (screenplay), Daniel Allen Cox (screenplay)
Stars: Pier-Gabriel Lajoie, Walter Borden, Katie Boland, Marie-Hélène Thibault
Runtime: 82 min
Rated: N/A
Genre: Comedy, Romance
Released: 26 Mar 2014
Plot: Lake is an unusual boy: he is a young man with an old soul who discovers he has an odd fixation on the elderly. Realizing that some day, if fate allows, he will be one himself, he is ...
Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota