GLI ULTIMI PEZZI
 

#VM18 – 365 giorni di Barbara Bialowas VS PornHub

di Michele Arientiil 23/06/2020
Non bastavano i complotti sul mercurio iniettato da Bill Gates, entrato di notte in punta di piedi nella camera da letto degli italiani con una siringa infetta di Ebola e sangue africano. Non bastavano le polemiche sulla gestione della privacy nell’App Immuni quando è dall’epoca del Nokia 3310 che i telefoni sono tracciabili**, no, il […]

DONNE, Cukor

di Francesco Ceccoliil 02/06/2020
Cary Grant non mi piace.  Non mi fa ridere, mi irrita.  Al contrario, amo James Stuart. L’impressione che dà di non ricordarsi le battute, l’apparente goffaggine, la strana gestualità, la postura leggermente ricurva, per me è l’antitesi di Cary Grant.  Eppure, mi imbatto in un film di Cukor interpretato da Cary Grant (Scandalo a Philadelphia), e magicamente, questo attore fastidioso diventa un […]

ALLES IST GUT di EVA TROBISCH

di Carlo Gambilloil 29/06/2019
“Io ne ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi, navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia. È tempo di morire”. Eddai Roy, continui a […]

IT vs AUGURI PER LA TUA MORTE vs THE BIG SICK

di tanakail 24/11/2017
Premetto che, senza la tessera omaggio che la Cricchetta assicura ai suoi collaboratori più affascinanti (cioè tutti), difficilmente mi sarei mai trascinato, nelle umide e ormai fredde serate autunnali, a vedere due horror in sequenza. L’horror, come ci ricorda Wittgenstein*, è uno dei generi più rassicuranti per lo spettatore. Chi li frequenta sa sempre cosa […]

#IPAFF – create your own festival, final chapter: THE LEVELLING di Hope Dickson

di Carlo Gambilloil 09/07/2017
Ieri sera al concerto di Marc Ribot a Cafe Oto sono rimasto vittima di un fenomeno di autoipnosi involontario. Mentre seguivo le folli circonvoluzioni della sua mano sinistra sulla Gibson scassata, ho visto il buon vecchio Marc trasformarsi lentamente in un aracnoide gigante. I suoi tentacoli torturavano il povero pezzo di legno a sei corde […]

Attack on Titan di Hajime Isayama

di Andrea Marinil 16/07/2016
Come lo vide [Achille] Ettore fu preso dal tremito e non poté più resistere: si lasciò indietro le porte e si mise in fuga. [Iliade, libro XXII] Il successo è un Dio impietoso, ma talvolta incorona chi ha la determinazione di innovare e tracciare nuovi solchi. E’ il caso dell’anime “Attack on titans” che, per […]