Recensioni
1032 letture 0 commenti

Il fascino discreto della paranoia di un sicario – Kill list

di il 22/08/2014
Dettagli
 
Genere
MI PIACE

i conigli
le allucinazioni
gli amici

NON MI PIACE

i paciocconi
le donne

Editor Rating
IL MIO VOTO


AFORISMA
 

un buddy movie con ammazzi, allucinazioni e interiora di coniglio.

 

Dopo A field in England, gradita sorpresa recente, non potevo negare una seconda possibilità a chi me ne aveva dato consiglio e così ho visto anche Kill list, film precedente di Ben Wheatley. E ho fatto bene, devo dire.

La storia è quella di un tizio con la faccia da pacioccone che all’inizio sembra uno sfigato disoccupato fancazzista depresso, ma dopo qualche battuta scambiata con la moglie bionda e il figlioletto, al sapor di crisi di nervi, l’allegra famigliola riceve la visita di un amico dell’uomo e della sua nuova fiamma, che si fermano per cena e dopocena. A fine di quella serata le figure dei protagonisti e gli eventi su cui sono instradate le loro storie cambiano di colpo: il nostro uomo si rivela sì momentaneamente disoccupato, parzialmente depresso e affetto da manie un po’ paranoidi, ma di mestiere non fa il contabile o l’impiegato in una ditta di tubi in plastica come poteva parere a un primo sguardo dato al suo aspetto e comportamento, ma il sicario; e lo fa in coppia con l’amico che lo ha appena visitato. E niente niente scopri anche che due hanno ora finalmente per le mani un nuovo committente, dopo mesi di inattività (da cui la disoccupazione), e con esso una bella lista di bersagli da far fuori. Ora, fatto sta che paga e tutto, ma committente è un tipo un po’ strano che ci tiene a suggellare il contratto con un patto di sangue e qui casca o comincia a cascare l’asino: il nostro uomo da li in poi comincia a vedere negli accadimenti imprevisti che si ritrova lungo la via, come dei segni e degli ostacoli misteriosi, sempre più spesso sia a casa che durante le missioni da sicario. Finché non va tutto bene bene a puttane.

Kill List (2011)
Kill List poster Rating: 6.3/10 (18,855 votes)
Director: Ben Wheatley
Writer: Amy Jump, Ben Wheatley
Stars: Neil Maskell, MyAnna Buring, Harry Simpson, Michael Smiley
Runtime: 95 min
Rated: Not Rated
Genre: Crime, Horror, Thriller
Released: 02 Sep 2011
Plot: Nearly a year after a botched job, a hitman takes a new assignment with the promise of a big payoff for three killings. What starts off as an easy task soon unravels, sending the killer into the heart of darkness.

 

Morboso, sconnesso, oscuro, notturno, schizzato, insomma un gran film con scene ai limiti tra il culto e il nonsense (alcune riguardano le interiora di coniglio che qualcuno o qualcosa lascia puntualmente depositate nel giardino della famigliola del protagonista e che lui adora cucinare e mangiare in diretta davanti gli occhi del vicinato, manco fosse una presa per il culo dei conigli famigliar-borghesi di Lynch).

In tre parole: consigliato (d)alla cricchetta!

Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota