Author Archive
-
GLI ULTIMI PEZZI
 

#EFF2018 – Il diario segreto di Ansumali, Visioni Verso Edera Film Festival 2019

di Michele Arientiil 10/06/2019
17/04/2019   Caro diario, mi rimani solo tu. Ho deciso di rifiutare di nuovo l’invito a presentare lo spettacolo di stand-up, so che il pubblico non è pronto e, piuttosto di vederlo ingrigire e indignarsi, preferisco starmene qui. Tanto io ho te. Solo tu sai capirmi, senza di te le ossessioni mi avrebbero già divorato. […]

#TFF36 – Una carrellata di film nel primo weekend del Torino Film Festival 2018

di Michele Arientiil 27/05/2019
Ho un taccuino le cui pagine s’increspano nei vortici della memoria, è una cassaforte piena di schizzi, annotazioni flash e testi compiuti. Qualcosa la vomito su questi lidi per alleggerirmi ma la maggior parte del mio mondo rimane li al buio. Il timore di non essere in grado di raccapezzarmi tra quei fogli spersi o […]

#BiennaleArte2019 – Introduzione: impressioni di maggio

di Michele Arientiil 21/05/2019
La Biennale Arte è una festa dell’intero centro storico. Si dirama in tantissimi eventi, installazioni e feste sparpagliate ovunque, la maggior parte delle quali ad esclusivo consumo di un’élite variopinto-altolocata non ben specificata nè conosciuta. Venezia, sinteticamente, a inizio maggio, si riempie di inviti ed invitati. Così, qui, davanti al mio vecchio-fidato notebook, mi domando: […]

#FEFF21 – la pillola blu o la pillola rossa, il disastroso risultato delle premiazioni

di Michele Arientiil 05/05/2019
Amo il Far East Film Festival. Quest’anno, come spesso accade a Udine, la giuria – formata dal pubblico in sala che vota dopo ogni proiezione – ha premiato principalmente commedie (Extreme Job, Fly Me to the Saitama) e film strappalacrime, stavolta versione con malati (Still Human). Non sono film brutti, per carità, ma sono (tutto […]

#FEFF21 – il corpo distruttore, Three Husbands di Fruit Chan

di Michele Arientiil 02/05/2019
Non è facile disturbare la mia inquietudine costante, dopotutto sono uno abituato ad iniziare la giornata facendo colazione con sangue infetto e nervetti bolliti, steso su cadaveri di africani tagliati a pezzi, a mo’ di Cesare mentre gusta lentamente, uno per uno, gli acini d’uva nella tipica iconografia dell’antica Roma; ma questo Three Husbands è […]

#FEFF21 – il disastroso film d’apertura, Birthday di Lee Jong-un

di Michele Arientiil 28/04/2019
…e vissero tutti felici e contenti! Ora, bimbi, tutti a nanna. E poiii? Cosa succede poi, Suor Gray? Beh, poi chiedi il divorzio pensando che tuo marito ti abbia abbandonata quando invece è stato tre anni in prigione, il figlio ti muore annegato mentre va in gita scolastica, fai la cassiera al supermercato e sei […]