Gli eventi
683 letture 0 commenti

#FEFF18 – I “vincitori”

di il 01/05/2016
 

I premi assegnati nella diciottesima edizione del Far East Film Festival di Udine sono:

AUDIENCE AWARDS

1° A Melody To Remember – Lee Han
2° Sori: Voice From the Heart – Lee Ho-jae
3° Mohican Comes Home – Hokita Shuichi

BLACK DRAGON AWARD
Mohican Comes Home – Hokita Shuichi

MYMOVIES AWARD
Bakuman – One Hitoshi

Vedi Il montaggio video della premiazione by cricchetta.it

Duole dover osservare che la giuria popolare abbia premiato come miglior film dell’evento (filosoficamente molto simile al secondo classificato) una pellicola che, se fosse un romanzo, avrebbe lo spessore di quelli della collana Harmony

harmony-03

Un’opera tenerona stucchevole che mira a colpi grossolani verso la lacrima facile, una specie di Piccolo Coro dell’Antoniano in tempo di guerra misto La Piccola Fiammiferaia. Uno di quegli scarti che vengono giustamente inseriti alle nove del mattino, orario impietoso, frequentato da quattro gatti. Un parcheggio per i film ingenui destinati ai più giovani o per i grandi classici (che, ahinoi, hanno un appeal minimo). Uno di quei film che, anche solo per l’odore, tre dei quattro cricchettari non lo avrebbero visto nemmeno sotto tortura, scartandolo di default. L’unico eroe che ha avuto il coraggio di sorbirselo si è consumato le dita da quanto ha rosicato per non aver approfittato di qualche ora di sonno in più.

Per il resto, consigliabili sia Bakuman che Mohican Comes Home, ma dimenticare dal podio film importanti come Hime-Anole, Heart Attack o Destiny, significa che l’inesperienza della platea è grave.

Visto il numero di persone in sala di prima mattina, sarebbe ragionevole dare meno torto alla settima arte calcolando i premi secondo una media ponderata: 10 persone che danno 5 stelle su 5 con le caccole agli occhi che gli annebbiano la vista devono valere meno di 500 che ne danno 4 su 5.

In ogni caso, come dice il mio amico, al Far East Film Festival possiamo anche vedere 50 film brutti di seguito o sentire ragazzini decantare le lodi di una frivola commedia romantica adolescenziale, ma ci si torna sempre, è un evento divertente, amichevole, organizzato come si deve, genuino, passionale ed in qualche modo emozionante.

Al prossimo anno!

 

vincitori

Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota