932 letture 0 commenti

Chi (non) siamo

di il 21/09/2014
 

Se sapessimo chi siamo non leggereste queste righe.
Siamo amici. Siamo divertenti. Siamo profondi quasi nostro malgrado. Siamo bellissimi e irresistibili. Siamo giovani ed eterni.
Ci piace il cinema e giocare. Ci piace leggere cose che ci piacciono su cose che ci piacciono. Ci piace farla corta se la lunga stanca.
Non siamo critici cinematografici. Non siamo intellettuali. Non siamo ignoranti, se non per scelta. Non siamo noiosi ma, al limite, molesti. Non siamo modesti. Non siamo politicamente corretti e tantomeno corrotti. Non siamo pro, se non ci va. Non siamo contro se ci vanno tutti.
Qui si parla di cinema, di quello che si è visto e di quello che si è fatto e che ha, aveva o avrà a che vedere col cinema. Ma anche di altro, se diverte chi scrive e, soprattutto, chi legge. Quando un film ci avrà dato quello che ci aspettiamo sempre da ogni film (e che raro avviene) lo premieremo col bollino ‘GheSboro’. Non vedere un film con tale bollino è peccato mortale, per le religioni monoteiste, e foriero di reincarnazioni punitive per le hindu-buddhiste.
Il nostro nume ispiratore è il compianto Aleksei Balabanov. Un poeta morto giovane, come tutti i poeti. Una piccola sezione è dedicata a lui e alle sue opere e, perché no, ad accostamenti ed eredità.
Se vi piace o vi diverte quello che leggete, fatecelo sapere cliccando su tasto ‘Ti ho vissuto®’, che non vuol dire che siete d’accordo con quello che c’è scritto ma che “il leggerti mi ha provocato una sensazione di piacere” e che, quindi, “ci sono, ti ho vissuto, non mollare e, soprattutto, grazie”.

Condividete i nostri contenuti, se volete, sui social network. Amateci, odiateci, citateci, rubateci le idee, insultateci nei commenti. Noi vi ospiteremo senza censure e vi insulteremo a nostra volta.

E adesso andate e fate amicizia col cinema…

Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota