Angolo del tanaka
236 letture 0 commenti

Il Cinemino della Cricchetta: il discorso di Nerina alla Nazione

di il 04/04/2020
 

Bellissimi e intelligentissimi utenti del Cinemino della Cricchetta, interrompiamo eccezionalmente la nostra settimanale programmazione per dare spazio a un intervento politico importante: il discorso di Nerina alla Nazione.

Crediamo che in questa fase delicata della nostra vita politico-sociale, un appello onesto e costruttivo come questo possa, se ascoltato, produrre quegli efficaci cambiamenti in meglio che tutti noi auspichiamo.

Ascoltiamola

IL DISCORSO DI NERINA ALLA NAZIONE

Italiane e italiani,

a breve, si spera, le restrizioni imposte dal nostro governo inizieranno a essere smantellate e, se non ve foste già resi conto, vedrete con i vostri occhi che l’attuale classe politica nel suo complesso, non ha la minima idea di cosa stia facendo. Non è colpa sua. E’ formata da esseri umani, nella media, chiamati a guidare i loro simili che li hanno eletti in base agli unici criteri sempre vincenti: ignoranza e volgarità. Avete anche provato a voi stessi che, se adeguatamente stimolati, siete felici di farvi guidare e che per scaricare le vostre paure avete bisogno di odiare qualcuno.

Oggi come non mai, la Presidenza Permanente da me auspicata durante le scorse elezioni è l’unica ancora di salvezza che ci resta. Il mettere alla guida del paese un ovino, anziché un umano, vi mette al riparo della vostra presuntuosa individualità ondivaga, mentre noi pecore sappiamo, per natura, che il nostro istinto è di seguire ciecamente il capobranco: ossia chi vi parla.

Se mi eleggerete per acclamazione vostro Presidente Permanente, oltre ad attuare il programma politico già esposto nel 2018, promulgherò delle leggi straordinarie che vi eviteranno per sempre di ricadere in una situazione come quella che stiamo vivendo.

I vostri problemi sono gli stessi che causarono a Siddhārtha Gautama la rinuncia alla vita agiata e lo spinsero verso un cammino individuale di risveglio spirituale. Lui era un monaco, io sono un politico. Queste sono le mie proposte di legge che attuerò per decreto non appena sarò eletta.

  1. ABOLIZIONE DELLA VECCHIAIA

Sarà vietato invecchiare in tutto il territorio nazionale. Dopo i 50 anni, tutti, uomini e donne, dovranno seguire obbligatoriamente il Metodo Ongaro®, un sistema sperimentato che vi fa essere mentalmente e fisicamente sempre giovani e al massimo dell’energia. Agli uomini saranno distribuiti gratuitamente farmaci per agevolare l’erezione. Alle donne, se necessario, lubrificanti. Pagando solo un ticket in base al reddito, saranno possibili interventi estetici per ritoccare gli inestetismi dell’età. Le spese saranno coperte dai risparmi ottenuti sulle attuali spese mediche e assistenziali per la comunità anziana.

  1. ABOLIZIONE DELLA MALATTIA

Sarà vietato ammalarsi in ogni circostanza. Abbiamo già trattato il problema dell’abolizione della Sanità pubblica nel nostro programma politico. Per i trasgressori lievi, l’automedicazione sarà la sola via praticabile. Per i casi più gravi, si dovrà procedere alla custodia cautelare in apposite strutture ospedaliere fino a completa guarigione.

  1. ABOLIZIONE DELLA MORTE

I vari tentativi che sono stati posti in essere per nascondere questa scomoda realtà sono miseramente falliti.  Pertanto sarà severamente vietato morire, a ogni età e per qualsiasi ragione. I trasgressori saranno puniti con la pena capitale.

Insieme a queste tre fondamentali regole, riconoscendo nella natura umana un’importante parte di aggressività che deve essere controllata, sarà istituita una pratica che ci permettiamo di rubare al noto scrittore inglese George Orwell: i “Due minuti d’odio”. Per chi non abbia letto “1984”, si tratta di scaricare collettivamente con urla e insulti, sul capro espiatorio di turno (podista, emigrato, uomo politico, nazione, tifoso) le tensioni generate dalle difficoltà della vita quotidiana. Nella versione digitale odierna, sarà sufficiente postare su un social pubblico, almeno un insulto giornaliero, meglio se pesante e con filippica. Il commento dovrà essere visibile a tutti, piccoli gruppi di Whatsapp non valgono.

Se le nostre proposte vi trovano consenzienti ed entusiasti, come crediamo, v’invitiamo di nuovo ad acquistare, alla modica cifra di un euro, la spilletta Nerina Presidente Permanente. Ancora una volta noi terremo traccia del numero e, al raggiungimento dei 10 milioni di pezzi (20 milioni li avevamo già venduti prima delle scorse elezioni), ci presenteremo alle Istituzioni chiedendo la Presidenza. Chi avesse già acquistato la spilletta Vota Nerina in precedenza, non ha bisogno di comprare la nuova.

Certa del vostro plauso e sostegno.

Il vostro futuro Presidente

Nerina

Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota