GLI ULTIMI PEZZI

Visioni raccontate

 

…un messia persuasivo, Countdown di Nattawut Poonpiriya

di Michele Arientiil 19/06/2018
Trama: New York City. Capodanno. Tre giovani thailandesi vogliono far festa, il che – ovviamente – significa tutto tranne congelarsi in piazza in mezzo ai poveracci. Scelgono quindi di suonare il campanello del loro spacciatore di fiducia per recuperare un po’ d’erba. Peccato che, inspiegabilmente, il pusher, così, da un giorno all’altro, si sia redento, […]

A Girl Walks Home Alone At Night di Ana Lily Amirpour

di Stefania Carreril 12/06/2018
“Parlare di cinema per non parlar d’amore”, sticazzi. Nel 2018 ormai nessuno finge di non sapere che questo angolo a righe bianche e blu è nato proprio dalla specifica urgenza di scrivere e leggere anche d’amore, all’ombra sicura della nobilissima scusa del cinema. Perché l’amore, quella cosa che i greci definivano con una decina di […]

VISAGES VILLAGES di Agnes Varda

di Angelo Vianelloil 18/04/2018
Era da molto, molto tempo che non mi accadeva: finire di vedere un film e mettermi in coda per la proiezione successiva. Si, è capitato quando ero ragazzino, coi primi film di Almodovar e Greenaway, ma molto anni or sono. Eppure, anche alla fine della seconda visione, sento arrivare la stessa sensazione provata poco prima, […]

…sarebbe bello godersi l’incanto, God’s Not Dead di Harold Cronk

di Michele Arientiil 15/04/2018
Da quando si è saputo che anche il Festival di Cannes le ha aperto i pesantissimi portoni, la Cricchetta del cinemino® è sulla bocca di tutti ad Hollywood ma, nonostante questo, noi a strisce bianche e blu non ci montiamo la testa, restiamo arroccati all’umile adorabilità che ci contraddistingue: sappiamo bene che i milioni di euro, le russe che […]

…il manicheismo americano, Tonya di Craig Gillespie

di Barnaba Lupoil 07/04/2018
I recenti scandali sugli abusi sessuali perpetrati da alcune personalità di Hollywood non devono meravigliare per il modo in cui sono stati trattati e, diciamo pure, manipolati dai canali di informazione, dando origine all’ennesimo caso di ciò che è stato definito da numerosi studiosi media frenzy, locuzione che riecheggia il film di Hitchcock del 1972 […]

Black Panther di Ryan Coogler: il film più razzista di sempre

di Danilo Bottoniil 28/03/2018
Belle le facce degli spettatori all’ultimo spettacolo de ‘Il giustiziere della notte’. Vecchi canuti e nostalgici di Charles ‘Volto di pietra’ Bronson insieme a giovani bulli con grugni che dicono ‘se mi guardi un secondo di troppo ti stendo’. Mi siedo a sbafo nella fila delle poltrone VIP allo Space Cinema, in tono con la […]

CONTATTI
Utili miserie umane
Parlar di Cinema per non parlar d'amore