Recensioni
Ghesboro movie
1028 letture 0 commenti

Il nuovo punto di riferimento per i film d’azione, Mad Max: Fury Road

di il 29/02/2016
Editor Rating
IL MIO VOTO


AFORISMA
 

Mad Max: Fury Road, probabile film dell'anno

 

Prima di andare a vedere Mad Max al cinema mi sono rivisto il capitolo precedente di George Miller, per sicurezza, tanto per non rimanere basito durante la proiezione nel caso avesse citato qualche nome dimenticato… tutto inutile!
Ciò che accomuna il vecchio “Beyond Thunderdome” con “Fury Road” non è la presenza di personaggi conosciuti (a parte forse Max) o intrecci di storie, ma solo un unico sconfinato paesaggio post-atomico desertico, comune anche a tutta una serie di film o cartoni come Ken il guerriero, Dune o il pianeta Tatooine di StarWars.
Quello che colpisce di questo “very” action-movie non sono certo la trama o i dialoghi, quelli li si cerca in altri generi di film, quello che stravolge sul serio è la presenza/assenza degli effetti speciali. Mi spiego meglio: quando l’azione è pericolosa anche per uno stunt-man, di solito ci sia accorge di una bella dose di CGI che, mischiata ad una recitazione a blu-screen, rende tutto troppo artefatto per risultare credibile. Qui questo discorso decade! E’ incredibile vedere tutto il film chiedendosi dove finisca la realtà (degli effetti speciali) e cominci la finzione (al computer). A tutto questo si deve aggiungere anche una sapiente regia che tiene incollati alla poltrona per due ore di seguito senza quasi mai riprendere fiato (se c’è un qualche momento di pausa ci si sorprende subito della quantità di tensione nervosa provata fino a quel momento)! Azioni spaventose a rotta di collo si mescolano alla facilità di immedesimarsi con qualcuno che non riesce a gestire quello che gli succede attorno rendendo avvincente ogni cosa succeda.
Il tutto poi viene condito con una fotografia spettacolare (ci voleva anche poco, il deserto affascina di suo) e un design – sia dei veicoli che delle strutture – che intreccia il vecchio-futuristico con il “dieselpunk” (come lo steampunk usa tecnologia a vapore il dieselpunk è il corrispettivo per il combustibile fossile).
C’è anche un bel po’ di cinema “di guerra” visto che, sostanzialmente, vediamo una battaglia portata avanti da un Signore della guerra (con tanto di respiro pesante alla Darth Vader) i cui soldatini, invece della divisa, per uniformarsi si radono la testa, tanto da poterli quasi confondere con cloni o zombi che avanzano sempre, anche davanti alla loro fine. In più, essendo caricati con l’idea del Valhalla, paradiso e/o vergini che dir si voglia, al momento dell’ultima azione “sacrificale” si spruzzano d’argento in bocca, ad indicare forse una droga futuristica o, più semplicemente, la metafora della bandana dei kamikaze.
Una parola poi vorrei spenderla per la banda che accompagna la battaglia: una volta c’erano i pifferai o i tamburi (con il loro vessillo) qui invece – con un’ottima trovata – al loro posto troviamo quello che si può solo definire come il Chitarrista di Fuoco®: un uomo imbracato con elastici che dondola davanti ad una serie di amplificatori spaventosamente grandi e che scandisce a tempo di Heavy metal le violenze dei compagni, il tutto montato su una piattaforma mobile che, più che altro, sembra un mega palco semovente. Tale personaggio, dotato di lanciafiamme dalla paletta della chitarra, ha il volto coperto, forse a ricordare i cavalli che scortano i toreri che, per evitare che si deconcentrino da quello che devono fare e non si preoccupino del pericolo che hanno di fronte, non devono guardare avanti.
Insomma, un film da vedere, anche per il sorprendente regista – meravigliosamente settantenne – che, da un lato, ha marcato ogni capitolo della serie cinematografica MadMax (questo è il suo IV) ma dall’altro ha girato titoli deludenti quali “Happy Feet” o “Babe va in città“. Cosa gli sarà successo (allora/oggi)?

Mad Max: Fury Road (2015)
Mad Max: Fury Road poster Rating: N/A/10 (N/A votes)
Director: George Miller
Writer: George Miller, Brendan McCarthy, Nick Lathouris
Stars: Tom Hardy, Charlize Theron, Nicholas Hoult, Rosie Huntington-Whiteley
Runtime: 120 min
Rated: R
Genre: Action, Adventure, Thriller
Released: 15 May 2015
Plot: In a stark desert landscape where humanity is broken, two rebels just might be able to restore order: Max, a man of action and of few words, and Furiosa, a woman of action who is looking to make it back to her childhood homeland.
Sei il primo a commentare!
 
Rispondi »

 

Commenta e vota