GLI ULTIMI PEZZI
 

…fiori secchi in cimitero, Incubo sulla città contaminata di Umberto Lenzi

di Michele Arientiil 13/08/2017
Venezia, agosto 2017, son passati altri trecentosessantacinque giorni e la Cricchetta del cinemino (parlar dei cazzi propri con la scusa dei film) ha ora l’età per andare in asilo, avvizzita da un anno in più o uno in meno, a seconda della nevrosi. Non tutti gli anni invecchiano. Buon compleanno stronzetta snob digitale! Festeggiare il […]

#IPAFF – create your own festival, final chapter: THE LEVELLING di Hope Dickson

di Carlo Gambilloil 09/07/2017
Ieri sera al concerto di Marc Ribot a Cafe Oto sono rimasto vittima di un fenomeno di autoipnosi involontario. Mentre seguivo le folli circonvoluzioni della sua mano sinistra sulla Gibson scassata, ho visto il buon vecchio Marc trasformarsi lentamente in un aracnoide gigante. I suoi tentacoli torturavano il povero pezzo di legno a sei corde […]

#IPAFF – create your own festival, part three: RAW di Julia Ducornau

di Carlo Gambilloil 02/07/2017
Premessa: ieri sera ho visto a teatro City Of Glass dal libro di Paul Auster e sono rimasto talmente scosso che ho dormito malissimo e mi sono svegliato in un oceano di sudore, convinto di essere Daniel Quinn. qualsiasi film vedrò oggi non potrà colpirmi più di una puntata dei Jeffersons. Mentre cammino distrattamente verso […]

#IPAFF – create your own festival, part two: FUCHI NI TATSU (HARMONIUM) di Kôji Fukada

di Carlo Gambilloil 18/06/2017
Secondo giorno del neonato IPA Film Festival. Ancora niente sui media, bene! Voglio godermi questo festival finché è piccolo, prima che arrivino le sfilate, le code per gli accrediti, i tramezzini a ripieno monofetta con gli angoli all’insù, i mezzi di trasporto strapieni e le bimbominkia ad accalcarsi per i selfie con le star. Splendida […]

#IPAFF – create your own festival, part one: Get out di Jordan Peele

di Carlo Gambilloil 05/06/2017
Sono a Londra per una settimana. “Ma va?!” dirà chi mi conosce. Gli suggerisco, come direbbe l’eminente Senatore della Repubblica Italiana On. Antonio Razzi, di farsi li cazzi sua. Finalmente posso anche godermi qualche incursione cinematografica senza la voce di Luca Ward o qualcuno dell’inesorabile clan degli Izzo! Di festival cinematografici non ne vedo in […]

…a volte ritornano, Juste la fin du monde di Xavier Dolan

di Michele Arientiil 18/02/2017
“Volevo andare ad Auschwitz a farmi una sega per poi scrivere una poesia” “Normalmente si crede che uno che non parla molto sia un buon ascoltatore, ma io sto zitto perché voglio che la gente mi lasci in pace” Vorrei dire una cosa agli egoisti megalomani schizzati che pensano che il mondo giri attorno a […]