GLI ULTIMI PEZZI
 

A Girl Walks Home Alone At Night di Ana Lily Amirpour

di Stefania Carreril 12/06/2018
“Parlare di cinema per non parlar d’amore”, sticazzi. Nel 2018 ormai nessuno finge di non sapere che questo angolo a righe bianche e blu è nato proprio dalla specifica urgenza di scrivere e leggere anche d’amore, all’ombra sicura della nobilissima scusa del cinema. Perché l’amore, quella cosa che i greci definivano con una decina di […]

VISAGES VILLAGES di Agnes Varda

di Angelo Vianelloil 18/04/2018
Era da molto, molto tempo che non mi accadeva: finire di vedere un film e mettermi in coda per la proiezione successiva. Si, è capitato quando ero ragazzino, coi primi film di Almodovar e Greenaway, ma molto anni or sono. Eppure, anche alla fine della seconda visione, sento arrivare la stessa sensazione provata poco prima, […]

…il manicheismo americano, Tonya di Craig Gillespie

di Barnaba Lupoil 07/04/2018
I recenti scandali sugli abusi sessuali perpetrati da alcune personalità di Hollywood non devono meravigliare per il modo in cui sono stati trattati e, diciamo pure, manipolati dai canali di informazione, dando origine all’ennesimo caso di ciò che è stato definito da numerosi studiosi media frenzy, locuzione che riecheggia il film di Hitchcock del 1972 […]

Black Panther di Ryan Coogler: il film più razzista di sempre

di Danilo Bottoniil 28/03/2018
Belle le facce degli spettatori all’ultimo spettacolo de ‘Il giustiziere della notte’. Vecchi canuti e nostalgici di Charles ‘Volto di pietra’ Bronson insieme a giovani bulli con grugni che dicono ‘se mi guardi un secondo di troppo ti stendo’. Mi siedo a sbafo nella fila delle poltrone VIP allo Space Cinema, in tono con la […]

…amanti imperfetti, Loveless di Andrey Zvyagintsev

di Michele Arientiil 16/01/2018
Poltrone di legno con puntine integrate per tener svegli gli ultraottantenni dalle carotidi intasate che permettono la sopravvivenza di questo ultimo baluardo del bel cinema a Mestre. La maschera tuttofare alla cassa mi chiede se ho la riduzione della COOP e sento una fitta. In questo venerdì sera dalla temperatura clemente, il Dante ospita quattro […]

Una lettera al direttore, Easy – un viaggio facile facile di Andrea Magnani

di Stefania Carreril 12/12/2017
Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa: sì, mi sono seduta nella sala di un cinemino per vedere un film italiano. Ora, so che per qualcuno di voi spietati giudicatori di opere e misfatti altrui il minimo che possa fare per redimermi da questo atto impuro sarebbe indossare il cilicio per due mesi, sia prima […]