Gli ultimi pezzi
 

First Man di Damien Chazelle apre #Venezia75

di Redazioneil 21/07/2018
Venezia, 19 luglio 2018 – First Man (titolo italiano: Il primo uomo) diretto da Damien Chazelle (La La Land, Whiplash) e interpretato da Ryan Gosling, Jason Clarke e Claire Foy, prodotto dalla Universal Pictures, è il film di apertura, in Concorso, della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 agosto – 8 settembre 2018) diretta da […]

#Cannes2018 – The House That Jack Built di Lars von Trier

di Angelo Vianelloil 12/07/2018
Eccovi qualche pensiero riguardante la visione di questo film, che forse spiegherà perché mi è stato impossibile classificarlo. Long story short: mi è parsa la reazione di un bambino capriccioso che è stato allontanato dal parco giochi e ci torna solo per ripicca, cercando di creare più problemi di prima. Matt Dillon è strepitoso e […]

#FEFF20 – ONE CUT OF THE DEAD di Shuichiro Ueda: Ovvero l’interazione tra sterro agnosia e intossicazione alimentare

di Antonella Garroil 05/07/2018
C’è questo film che parla di zombie più di quanto faccia di Paganini. Non parla di opere che hanno gli stessi BPM dell’Hardcore, ma di sensazioni attenuate, di botte da mazza da baseball sulla testa. E..? Una storia cioè, di una storia antica come il mondo, di sogni infranti e rinchiusi in una vecchia fabbrica […]

#Cannes2018 – Climax di Gaspar Noé

di Angelo Vianelloil 28/06/2018
La visione di questo film a Teatro della Croisette è stata un’incredibile festa. Certo, sapevo che Enter the Void è un film di culto (che amo pure io), sapevo anche che con Love, anche se molto criticato, aveva avuto risonanza planetaria, ma che Gaspar Noè, anche se in casa, avesse un tale tributo era aldilà […]

Antonella è una cricchettara!

di Antonella Garroil 26/06/2018
Col suo stile criptico, evocativo e tagliente, Antonella si mette alla prova in ambito cinematografico dopo i successi in quello musicale.

…un messia persuasivo, Countdown di Nattawut Poonpiriya

di Michele Arientiil 19/06/2018
Trama: New York City. Capodanno. Tre giovani thailandesi vogliono far festa, il che – ovviamente – significa tutto tranne congelarsi in piazza in mezzo ai poveracci. Scelgono quindi di suonare il campanello del loro spacciatore di fiducia per recuperare un po’ d’erba. Peccato che, inspiegabilmente, il pusher, così, da un giorno all’altro, si sia redento, […]

CONTATTI
Utili miserie umane
Parlar di Cinema per non parlar d'amore