Gli ultimi pezzi
 

L’orecchio lungo del Tanaka: Mother! di Darren Aronofsky

di tanakail 16/10/2017
Ben’s Kosher Delicatessen, Manhattan – NYC (Inverno 2016) Darren Aronofsky: …capisci, Ari, mi succede sempre così. Ari Handel: Sì, non è che sia una storia originale. Tutte le donne, dopo i trenta e con una relazione che suppongono stabile, partono in quarta con la fissa di procreare. E’ la Natura, Darry. Aronofsky: Sarà ma a […]

#Magnolia di Paul Thomas Anderson

di Andrea Marinil 13/10/2017
“Magnolia è un film pretenzioso e vuoto”. [David Foster Wallace, scrittore] Quando un volo internazionale subisce un ritardo è sempre una iattura. Meglio pensare ad esperienze positive. Così decido di riguardarmi un film straordinario: Magnolia di Anderson. E di scriverne la recensione per la Cricchetta, ovviamente. Mentre mi vedo il film, chiamano per la centesima […]

#Venezia74 #Gay #Queerlion – Marvin di Anne Fontaine

di Angelo Vianelloil 28/09/2017
Uno che fa Gioiellino di cognome potrà mai avere vita facile? Marvin Bijou conduce un’infanzia molto difficile nel suo paese d’origine, sperso nelle campagne francesi, con padre alcolizzato, madre convenzionale, fratelli e fratellastri; un luogo dove finocchio è la peggiore delle offese che uno posso ricevere: francamente la regista ha calcato un po’ la mano sulla descrizione […]

#Venezia74 #Cagacazzi – La politica del Leone d’oro, Shape of Water di Guillermo Del Toro

di Michele Arientiil 24/09/2017
Vista l’età, il mio Alzheimer non è poi così precoce. Ciononostante ricordo benissimo quando da ragazzo provai a rovesciare tre barattoli di tempera colorata su di un foglio A3 e poi non diventai famoso. La cosa mi rincuorò perché era coerente con la ferma certezza che gli occhi, nel rapporto tra creazione e fruizione artistica […]

#Venezia74 – La mostra ai tempi del new jersey, au revoir les enfants

di Carlo Gambilloil 10/09/2017
  Ho un’idea per una scena che probabilmente rivoluzionerà la storia del cinema e, siccome vi voglio bene, correrò il rischio che qualcuno me la rubi, piazzandola all’interno del suo prossimo lungometraggio. Interni. Camera da letto, illuminata appena da uno spiffero di luce che passa attraverso le persiane. Lei è distesa, occhi chiusi. Comincia a […]

Tiriamo le somme sui papabili premiati a #Venezia74

di Redazioneil 09/09/2017
A concorso concluso, in attesa della cerimonia di premiazione di questa sera, apriamo le danze del Toto Vincitore. La Cricchetta del cinemino, forte della sua onniscienza, ha già deciso il podio. La media voto dei nostri quattro inviati stampa alla 74a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ha deciso: 1) Foxtrot di Samuel Maoz 2) […]

CONTATTI
Utili miserie umane
Parlar di Cinema per non parlar d'amore